Hotel CilentoHotel Cilento
Forgot password?

Monte Gelbison

Il Monte Gelbison, detto anche Monte Sacro, con i suoi 1705 metri di altezza, è il monte più alto del gruppo centrale del Cilento. Sulla vetta sorge un santuario; come sorgesse lassù quel santuario lo narra una leggenda popolare. Alcuni abitanti del luogo avevano deciso di costruire una chiesetta alle falde del monte. L'opera di costruzione, però, non andava avanti perché ogni mattina i pastori trovavano distrutto il lavoro del giorno precedente. Ben presto deliberarono di mettervi dei custodi notturni. Una sera, i custodi portarono un agnello per mangiarlo per cena, ma l'animale sfuggì verso la vetta. L'agnello non si fermò se non quando raggiunse la vetta, dov'era sull'orlo di un gran dirupo videro alzato un muro che dalla parte d'oriente aveva una nicchia, e dentro di essa, una statua di Maria Vergine. Attoniti, gli inseguitori ridiscesero a portare la notizia al paese di Novi Velia e poi al vescovo di Capaccio, che con altri due pastori salito sul monte e verificato il fatto, voleva consacrare quel recinto, ma una voce dall'alto risonò: "Questo luogo è santo ed è consacrato dagli angeli" Questa è la pia leggenda riferita da D. Bernardo Conte; mentre le prime notizie storiche si riferisco al 1300, anche se alcuni fanno risalire le sue origini agli inizi della seconda metà del secolo X ad opera dei monaci italo-greci arrivati nella zona dopo l'occupazione della Sicilia da parte degli arabi.
Fino ad oltre i mille metri, la montagna è rivestita di castagni e verso la vetta di ontani e di faggi. Vi sono inoltre anche olmi, tassi, aceri, peri selvatici, ginepri, sorbi ed una grande quantità di erbe, arbusti e funghi. Le festività mariane celebrate nel Santuario sono quelle dell'8 Settembre, Natività di M. Vergine e del 15 agosto in coincidenza dell'incoronazione. Sulla vetta si ha la magnifica visione di un orizzonte senza limiti: la frastagliata costa del Tirreno, con Sapri, Capo Palinuro, il golfo di Policastro, i resti dell'antica Torre di Velia, patria di Parmenide e Zenone, il Cliento, il Golfo di Salerno, Capri.

In aereo:

L'aeroporto internazionale più vicino è quello di Capodichino - Napoli (150 Km). L'aeroporto di Pontecagnano (70 Km) è attrezzato per voli leggeri.

In treno:

Sulla linea nazionale (FS) Roma - Reggio Calabria, si può scendere alla stazione di Vallo.

In autostrada:

Seguendo l'autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria, uscire a Battipaglia o Eboli e seguire la SS18 in direzione Sapri fino a giungere a Vallo della Lucania. Seguire poi le indicazioni per Novi Velia. Una volta giunti a Novi Velia, seguire le indicazioni.
No posts found.

Costa D’Oro Hotel Castellabate

3 Recensioni

L’Hotel sorge in zona tranquilla, direttamente sul lungomare del grazioso e pittoresco borgo marinaro, gestito direttamente dai proprietari dal 1976.

Residence Blue Marlin Marina di Camerota

1 Recensioni

BLUEMARLIN VACANZE propone unità abitative di NUOVA COSTRUZIONE a Marina di Camerota, immerse nel verde e dotate di tutti i

Villini Sant’Antonio Camerota

2 Recensioni

Casa Vacanze Villini Sant'Antonio si trova a Marina di Camerota, gioiosa località marina della Costiera Cilentana

Agriturismo I Fornari Stella Cilento

0 Recensioni

L'Agriturismo I Fornari propone un soggiorno di autentico relax a propri ospiti in un'atmosfera piacevole e di antica tranquillita' e una cucina genuina da sapori cilentani.

DonnaRumma Hotel Marina di Casal Velino

3 Recensioni

L'Hotel, posto direttamente sul mare, dispone di una rilassante sala lettura e di spiaggia privata attrezzata con ombrelloni e sdraio a soli 60 m dalla struttura.